Come caricare JBL sound box? Guarda le punte della batteria più a lungo

JBL ha diversi altoparlanti Bluetooth in vendita nel mercato brasiliano, che hanno successo a causa della loro efficacia in termini di costi e delle specifiche tecniche interessanti. Una delle specifiche più importanti in questo tipo di prodotto è la durata della batteria, soprattutto nei modelli che funzionano in modalità wireless. Per trarre il massimo vantaggio dal componente, ci sono alcune precauzioni che possono essere d'aiuto.

LEGGI: ​​la scatola JBL "ricercata" è più economica del 45%; guardare

Pensandoci, TechTudo ha messo insieme diversi suggerimenti per ottimizzare la ricarica degli altoparlanti del marchio. Le informazioni prendono domande frequenti e ti insegnano come far funzionare i pacchi batteria JBL più a lungo e ricaricare più velocemente.

Vuoi comprare una cassa acustica economica? Trova i prezzi migliori su Confronta

Vivavoce Bluetooth: cinque suggerimenti per un utilizzo migliore

Qual è il tempo medio per il carico da completare? E quanto dura la batteria?

JBL Go, la sound box più essenziale del marchio, richiede 1 ora e 30 minuti per caricare completamente. Quando la batteria è piena, dura fino a 5 ore di riproduzione musicale diretta. La batteria del modello Flip 4, modello intermedio, richiede 3 ore e 30 minuti per raggiungere il 100%, considerando che non è carica e funziona fino a 12 ore dopo essere stato pieno.

Tra i modelli venduti in Brasile, la più grande capacità è quella di Boombox, che può giocare fino a 24 ore - deve essere addebitato per 6:30 am JBL Charge 3 ha un'autonomia simile, offrendo fino a 20 ore di musica e tempo di ricarica di circa 4h30.

Il volume elevato consuma più batteria?

Sì. Non solo il volume interferisce con il consumo, ma anche il tipo di battito. La musica di basso pesante, che fa tremare costantemente l'altoparlante, consuma più energia.

Come sapere il livello della batteria della scatola?

Ogni modello presenta un tipo di indicatore del livello della batteria. Nel JBL Go, ad esempio, il LED sulla parte anteriore della scatola diventa rosso e lampeggia quando la batteria è scarica.

Versioni robuste come Pulse 3, Flip 3, Charge e Boombox hanno una sequenza di cinque LED che mostrano la percentuale di carico. Ogni luce corrisponde al 20% di energia; tutto acceso significa carica completa, mentre tutto spento significa batteria alla fine.

Indicazione del livello della batteria sulla cassa acustica JBL Flip 3

La prima carica deve essere più grande?

No. JBL utilizza batterie ai polimeri di litio, che non richiedono una carica iniziale più ampia o alcuna preparazione da utilizzare. Il collegamento della sound box per la prima volta è uguale a tutti gli altri: è sufficiente che la batteria sia carica.

È meglio lasciare scaricare completamente la batteria per caricarla?

No, al contrario. Le batterie agli ioni di litio diventano instabili quando la loro carica si avvicina a zero, causando una grande usura del componente. L'ideale è di mantenere l'attrezzatura con questo tipo di batteria con un carico superiore al 50% o almeno non lasciare che rimangano al di sotto del 30%.

Nello scenario perfetto, sarebbe anche interessante non lasciare che la batteria raggiunga il 100% perché l'alta tensione sollecita il componente di quel tipo e ne riduce la durata. Questa misura, tuttavia, accorcia il tempo di riproduzione della musica nella cassa dell'altoparlante e pertanto non è esattamente precisa.

È meglio attivare o disattivare il vivavoce?

L'ideale è ricaricare con la scatola spenta. Questo perché il sistema di rilevamento del carico completo può subire interferenze, causando un sovraccarico della batteria e persino causando mini-cicli. Anche se ciò non accade, la ricarica con il dispositivo collegato richiederà inevitabilmente più tempo rispetto al dispositivo collegato.

La batteria impiega più tempo a caricarsi se la cassa acustica è in funzione

Usando un caricatore da un altro dispositivo, come un telefono cellulare, danneggia?

Non rovinare. Alcuni modelli JBL box sono dotati anche di un adattatore spina, con solo il cavo USB. Cioè: il produttore stesso ammette che userete un caricatore da un altro dispositivo.

Ciò che è molto importante è che usi un accessorio originale e adeguatamente certificato. Caricatori di origine dubbia presentano rischi reali, in quanto potrebbero non identificare quando la batteria raggiunge la carica massima. Se ciò accade, il componente riceve una tensione eccessiva che può anche causare esplosioni e cortocircuiti.

Il caricamento sul tuo computer è sbagliato?

No. Le porte USB del computer forniscono alimentazione ai dispositivi collegati, cosa che funziona in modo sicuro. In questo modo, la connessione non è male, nonostante i suoi limiti.

Il caricamento della sound box di JBL nel computer è più lento rispetto alla presa a muro

Uno di questi è dispendioso in termini di tempo: gli standard USB 1.0 e 2.0 offrono una corrente di 500 mA, mentre 3.0 hanno una capacità di 900 mA. Questi valori sono inferiori a quelli forniti dalla presa, ad esempio, il che significa meno corrente in gioco. Presto, la batteria della scatola impiegherà più tempo a raggiungere il 100% rispetto al collegamento del dispositivo alla presa di corrente.

Un altro problema è che il computer potrebbe essere sovraccaricato se si connettono più dispositivi. Pertanto, se si intende caricare il sistema audio JBL sul laptop, non collegare il telefono a un'altra porta USB.

Via Battery University (1, 2 e 3)

Quale smartphone ha la batteria più resistente? Fai le tue domande nel forum

Messaggi Popolari